Lo spettacolo è parte di un percorso performativo e di studio ampio e di lunga durata della compagnia sull’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, cominciato cinque anni fa, i cui cardini di ricerca afferiscono al rapporto tra letteratura e arti performative, il femminile nel “Furioso” e nella società contemporanea, la destrutturazione degli stereotipi sociali attraverso un uso calibrato di tecniche teatrali e una discreta interazione col pubblico. 

Non ultimo l’incontro e l’integrazione tra culture e visioni del mondo differenti, rese musicalmente dal crossover tra musica classica indiana e musica elettronica contemporanea.

                con Vincenzo Capasso Renata Frana 

                musiche di Renata Frana e Carlo Roselli

                oggetti di scena Domenico Latronico e Carlo Roselli

                concept e drammaturgia coreografica Serena Bergamasco

                regia Serena Bergamasco e Carlo Roselli